Pagine

Spaceartpress è una piattaforma di Article Marketing Gratuita. Significa che puoi usare questa piattaforma per aumentare la popolarità della tua attività on line, pubblicando articoli su argomentazioni affini ai tuoi servizi o ai tuoi prodotti, pubblicare una recensione del tuo sito web oppure una presentazione della tua azienda.
offerte Napoli

Massimiliano Vacca – Sulle orme del Mascheraio

Sabato presso 8 febbraio 2020, presso Lineadarte Officina Creativa, in Via San Paolo 31, inaugura la mostra di Massimiliano Vacca, artista plastico, “Sulle Orme del Mascheraio”. 
Le maschere ci guideranno in un percorso magico dove ogni spettatore potrà riscoprirsi protagonista di una primigenia.
“Non è l’uomo a rivelare la maschera, ma il contrario.”*
Durante la serata sarà presentata la perfomance di e con Massimiliano Vacca e Simonetta Boscu, uniti dalla doppia linea quella della vita e quella dell’arte.
Ê lo stesso autore a presentarci l’azione performativa:
“Questa performance nasce da un esigenza artistica sociale. Dimostrare come il rapporto in una coppia possa tramutarsi
e finire in violenza.
Ho chiesto a Simona se fosse stata d’accordo a realizzare una performance assieme e lei ha accettato la sfida.
Abbiamo voluto trattare l’argomento con l’utilizzo delle maschere per evidenziare le diverse personalità nascoste nell’uomo.
Ciascuno di noi e’ afflitto in misura più o meno accentuata da un conflitto tra ciò che siamo e ciò che ci piacerebbe essere e di solito c’è una parte di noi che ci disturba e fa si che le due immagini stonino, quella è la nostra parte d’ombra , chiamata il lato oscuro.
Diffidenza , conoscenza, innamoramento e poi si fanno strada desideri ossessivi e fantasie oscure per lasciare il posto alla violenza lasciando la propria vittima esanime.”
* “La realizzazione di maschere elaborate in chiave visionaria ci introduce nel mondo dei miti, nell’universo fiabesco delle leggende auree, nel secolo ancestrale che mescola elementi di cultura primitiva, visione onirica e residui di tracce esoteriche ove si tenta di risolvere il problema del rapporto esistente tra sogno e rappresentazione, nel tentativo di esternare proiezioni interiori. Attraverso il calco espressivo come procedimento tecnico, l’Artista rappresenta il costante desiderio dell’uomo a dominare e plasmare la materia mediante l’atto creativo.”
Pepe de Sadel
DIETRO LE MASCHERE L’IRONIA DI UN UOMO…
Nel seguire il percorso di una spirale immaginifica in cui si incontrano finzione e verità, riti ancestrali ed evocazioni, angosce ed allegria, scopriremo che il suo punto di partenza è raffigurato da un semplice manufatto racchiuso negli anfratti della memoria storica : la maschera.
Da sempre la ritroviamo nei riti propiziatori e iniziatici, nonché in contesti teatrali e carnevaleschi, assumendo di volta in volta accezioni comprensibilmente molteplici. La capacità di esorcizzare, propiziare spaventare e ironizzare, segue modi,tempi e regole ispirate dal suo uso specifico.
Forgiare una maschera significa plasmare un’ idea, ed è cosi che l’artista Massimiliano Vacca realizza pezzi unici che vogliono essere “costrutti” satirici, fantasiosi, giocosi, talvolta irriverenti, tesi a comunicare una forte carica emotiva.
Curate nei dettagli e abbellite con inserti atti a rifinirle, le sue maschere riproducono volti umani, animali e figure fantastiche lasciando ampio spazio di immaginazione all’osservatore il quale si imbatte con l’esteriorizzazione familiare, irreale e demoniaca, in un assoluto contesto atemporale .
E’il das il materiale di base utilizzato per la loro realizzazione, una scelta nata inizialmente per caso ma successivamente sposata appieno in quanto si rivela di facile lavorazione permettendo varie ed estrose progettazioni; a far da corollario poi la combinazione di sostanze di origine naturale quali caffè, cipolla, cavolo solo per citarne alcune, con le quali sperimenta nuove tecniche di colorazione.
L’uso di un composto così semplice di regola impiegato soprattutto per fini ludici, rimarca lo stesso carattere giocoso dell’artista intento a dare un’impronta leggera alla propria creazione, la quale non sempre cela un preciso significato portante o un’ideologia manifesta.
Ognuna di esse possiede un titolo che le identifica, frutto della vivace fantasia dell’artista che ne tratteggia lo spirito ironico e burlesco. Contraddistinte da una fisiognomica rimarcata, le rughe dei volti sono volutamente estremizzate al fine di rimarcarne l’umanità, capaci nello stesso tempo di catturare l’attenzione anche di un occhio indifferente e distratto improvvisamente colpito dalle espressioni minuziose.
Inventiva e originalità si aprono a differenti percezioni in una continua e innovativa rielaborazione.
Ciascuna è forma ed emozione da condividere, e, benché non vi sia di regola un filo conduttore che le accomuna, né la predilezione verso precise tematiche, esse spaziano facilmente da personaggi fittizi e irreali ai miti, alle leggende isolane, fino ad arrivare al rimando ai protagonisti della nostra epoca 
Tali creazioni offrono al fruitore la possibilità di essere indossate allo scopo di riconoscerne la valenza intrinseca unita alla possibilità di immedesimarsi in svariate personalizzazioni. Figlie dell’umorismo e della vitalità del Mascheraio, suscitano sorrisi e curiosità associando il piacere visivo alla funzione comunicativa.
Tra sogno e rappresentazione rivive così l’infinito viaggio tra realtà parallele…
Ilaria Pilia
Scheda riassuntiva
Massimiliano Vacca -  Sulle orme del mascheraio –
Napoli – dal 8 al 15 febbraio 2020 
Lineadarte Officina Creativa Via S.Paolo ai tribunali, 31 Napoli 3275849181- 3342839785
orario:lunedì – mercoledi – venerdì ore 17,00 | 20.00; martedi – giovedì – sabato ore 10,00 | 13.00
(possono variare, verificare sempre via telefono); Vernissage sabato 8 febbraio ore 18.00
curatori: Massimiliano Vacca, Giovanna Donnarumma, Gennaro Ippolito
autori: Massimiliano Vacca
performance: Massimiliano Vacca, Simonetta Boscu
genere: arte contemporanea, serata – evento, personale Per informazioni
Telefono: 3275849181
Email: lineadarte@gmail.comSito Web: http://www.lineadarte-officinacreativa.org
Per Info :
lineadarte@gmail.com
3275849181

Massimiliano Vacca – Sulle orme del Mascheraio

Sabato presso 8 febbraio 2020, presso Lineadarte Officina Creativa, in Via San Paolo 31, inaugura la mostra di Massimiliano Vacca, artista plastico, “Sulle Orme del Mascheraio”. 
Le maschere ci guideranno in un percorso magico dove ogni spettatore potrà riscoprirsi protagonista di una primigenia.
“Non è l’uomo a rivelare la maschera, ma il contrario.”*
Durante la serata sarà presentata la perfomance di e con Massimiliano Vacca e Simonetta Boscu, uniti dalla doppia linea quella della vita e quella dell’arte.
Ê lo stesso autore a presentarci l’azione performativa:
“Questa performance nasce da un esigenza artistica sociale. Dimostrare come il rapporto in una coppia possa tramutarsi
e finire in violenza.
Ho chiesto a Simona se fosse stata d’accordo a realizzare una performance assieme e lei ha accettato la sfida.
Abbiamo voluto trattare l’argomento con l’utilizzo delle maschere per evidenziare le diverse personalità nascoste nell’uomo.
Ciascuno di noi e’ afflitto in misura più o meno accentuata da un conflitto tra ciò che siamo e ciò che ci piacerebbe essere e di solito c’è una parte di noi che ci disturba e fa si che le due immagini stonino, quella è la nostra parte d’ombra , chiamata il lato oscuro.
Diffidenza , conoscenza, innamoramento e poi si fanno strada desideri ossessivi e fantasie oscure per lasciare il posto alla violenza lasciando la propria vittima esanime.”
* “La realizzazione di maschere elaborate in chiave visionaria ci introduce nel mondo dei miti, nell’universo fiabesco delle leggende auree, nel secolo ancestrale che mescola elementi di cultura primitiva, visione onirica e residui di tracce esoteriche ove si tenta di risolvere il problema del rapporto esistente tra sogno e rappresentazione, nel tentativo di esternare proiezioni interiori. Attraverso il calco espressivo come procedimento tecnico, l’Artista rappresenta il costante desiderio dell’uomo a dominare e plasmare la materia mediante l’atto creativo.”
Pepe de Sadel
DIETRO LE MASCHERE L’IRONIA DI UN UOMO…
Nel seguire il percorso di una spirale immaginifica in cui si incontrano finzione e verità, riti ancestrali ed evocazioni, angosce ed allegria, scopriremo che il suo punto di partenza è raffigurato da un semplice manufatto racchiuso negli anfratti della memoria storica : la maschera.
Da sempre la ritroviamo nei riti propiziatori e iniziatici, nonché in contesti teatrali e carnevaleschi, assumendo di volta in volta accezioni comprensibilmente molteplici. La capacità di esorcizzare, propiziare spaventare e ironizzare, segue modi,tempi e regole ispirate dal suo uso specifico.
Forgiare una maschera significa plasmare un’ idea, ed è cosi che l’artista Massimiliano Vacca realizza pezzi unici che vogliono essere “costrutti” satirici, fantasiosi, giocosi, talvolta irriverenti, tesi a comunicare una forte carica emotiva.
Curate nei dettagli e abbellite con inserti atti a rifinirle, le sue maschere riproducono volti umani, animali e figure fantastiche lasciando ampio spazio di immaginazione all’osservatore il quale si imbatte con l’esteriorizzazione familiare, irreale e demoniaca, in un assoluto contesto atemporale .
E’il das il materiale di base utilizzato per la loro realizzazione, una scelta nata inizialmente per caso ma successivamente sposata appieno in quanto si rivela di facile lavorazione permettendo varie ed estrose progettazioni; a far da corollario poi la combinazione di sostanze di origine naturale quali caffè, cipolla, cavolo solo per citarne alcune, con le quali sperimenta nuove tecniche di colorazione.
L’uso di un composto così semplice di regola impiegato soprattutto per fini ludici, rimarca lo stesso carattere giocoso dell’artista intento a dare un’impronta leggera alla propria creazione, la quale non sempre cela un preciso significato portante o un’ideologia manifesta.
Ognuna di esse possiede un titolo che le identifica, frutto della vivace fantasia dell’artista che ne tratteggia lo spirito ironico e burlesco. Contraddistinte da una fisiognomica rimarcata, le rughe dei volti sono volutamente estremizzate al fine di rimarcarne l’umanità, capaci nello stesso tempo di catturare l’attenzione anche di un occhio indifferente e distratto improvvisamente colpito dalle espressioni minuziose.
Inventiva e originalità si aprono a differenti percezioni in una continua e innovativa rielaborazione.
Ciascuna è forma ed emozione da condividere, e, benché non vi sia di regola un filo conduttore che le accomuna, né la predilezione verso precise tematiche, esse spaziano facilmente da personaggi fittizi e irreali ai miti, alle leggende isolane, fino ad arrivare al rimando ai protagonisti della nostra epoca 
Tali creazioni offrono al fruitore la possibilità di essere indossate allo scopo di riconoscerne la valenza intrinseca unita alla possibilità di immedesimarsi in svariate personalizzazioni. Figlie dell’umorismo e della vitalità del Mascheraio, suscitano sorrisi e curiosità associando il piacere visivo alla funzione comunicativa.
Tra sogno e rappresentazione rivive così l’infinito viaggio tra realtà parallele…
Ilaria Pilia
Scheda riassuntiva
Massimiliano Vacca -  Sulle orme del mascheraio –
Napoli – dal 8 al 15 febbraio 2020 
Lineadarte Officina Creativa Via S.Paolo ai tribunali, 31 Napoli 3275849181- 3342839785
orario:lunedì – mercoledi – venerdì ore 17,00 | 20.00; martedi – giovedì – sabato ore 10,00 | 13.00
(possono variare, verificare sempre via telefono); Vernissage sabato 8 febbraio ore 18.00
curatori: Massimiliano Vacca, Giovanna Donnarumma, Gennaro Ippolito
autori: Massimiliano Vacca
performance: Massimiliano Vacca, Simonetta Boscu
genere: arte contemporanea, serata – evento, personale Per informazioni
Telefono: 3275849181
Email: lineadarte@gmail.comSito Web: http://www.lineadarte-officinacreativa.org
Per Info :
lineadarte@gmail.com
3275849181

VENTIPERVENTI | mettici la faccia | rewind | 2019



Artisti mettiamoci la faccia!!!...simposio d’arte , cultura e creatività

  Giovedì 31 ottobre 2019 presso Lineadarte Officina creativa inaugura la Mostra internazionale del piccolo formato VENTIPERVENTI, 20 cm  per 20 cm,  la manifestazione giunta ormai alla undicesima edizione ha visto partecipare nel corso di questi anni oltre 2000 artisti, vi hanno aderito, francesi, brasiliani, messicani, belga, svizzeri, russi, statunitensi, giapponesi, serbi, spagnoli . Perché l’arte unisce   Ideatori e curatori di questo progetto sono Gennaro Ippolito e Giovanna Donnarumma fondatori di Lineadarte Officina Creativa.   Quest’anno l’esposizione ripropone la tematica “mettici la faccia” ovvero abbiamo chiesto agli artisti di confrontarsi con la realizzazione del proprio autoritratto, trasformando lo spazio espositivo in un mosaico per artisti autodeterminati  questo  per rafforzare ancora di più l’idea di Lineadarte, ovvero dar luce e voce ai molti che fanno arte svincolandosi da obblighi e lobby mercantili e da fenomeni socio - opportunistici, facendo sì che l’artista sia esso stesso autore e  promotore del suo lavoro con lo scopo di porre l’attenzione sull’opera e sulla poetica, piccola o grande che sia. artisti partecipanti  Araujo Maria Darmelii Aspide Aurora Audino Salvatore Balzano Ciro Barba Calogero Barba Vincenzo Bellucci Maria  Bevilacqua Marco Bifulco Maria Bocci Rovena Bogliacino Mariella Bossi  Cecilia Bucci Rossana Buffarini Tenenti Claudio  Caccavale Alfonso  Caetano Sirlei  Candileno Pina Caravita Lamberto Carbone Antonio Carnuccio Gilda Carotenuto Umberto Caruso  Mara Cecere Rosaria Cenci Fabiola Chionna Daniela  Citro Mario  Claude Fabien  Cognigni  Anna Maria Coppola Anna Cruciani Giorgia Cutolo Anna Maria  D'Antonio Antonio D’Onofrio Serena  Daddario Giggi  Damasceno F. M. Julieta  De Marchi Antonio Gherini De Palma Teo Dealessi Albina DeSiato Paco Di Martino Maurizio Di Miceli Lucia Di Sena Maria Di Trani Gabriella  Donnarumma Giovanna Ecker Köhler Jeanete  Esposito Maurizio Famiglietti Grazia  Favaro Lara  Feleppa Federica Fellino Salvatore Feriozzi Luigi Maria Ferro Davide  Fidentea Piera Fogliato Lima Therezinha Forte Immacolata Franzese Rocco  Furia Adriana Gambardella Stelvio Giovagnoli Angela Gubinelli Paolo Gutierrez Luiza  Ippolito Gennaro Iuliucci Silvia  Kronbauer Leite Jussara  Lambitelli Paola Lavagnini Gloria Veronica Leonardi Silvana Liberti Federica  Liccardi Stefania Liuzzi Oronzo Liz Mimì Luzzatto Tania Maggi Ruggero  Magnabosco Nadia Makrucz Marcela  Manciati Loredana  Mancini Fernanda  Manna Maria  Marrali Calogero  Marsigliotti Emanuele Martone Giordano  Mascia Maria Medda Maria Grazia  Michelotti Monica Mingaleev Marat  Mitrano Annalisa  Molinari Mauro Monaco Iole Montà Fernando Nadir Valvach  Olmeda Melita Orecchia Pierangela  Panella Franco Pannullo Rosanna  Pazlevozan Hilda  Perucci Patrizia Petrelli Mariella  Piscitelli Maria Pisacane Fernando Presotto Vera  Presotto Nadia Racioppoli  Gianfranco  Raucci Antonio Rea Silvia  Riccio Ada  Romano Mario Romualdo Luciano Ronconi Elisa Rostagno Letizia  Ruggiero Giovanni  Ruoppolo Luciana  Sabato Marialuisa Sansone Gino (Luigi) Santi Fabio  Sassanelli Antonella Saviano Agostino Savini Sara  Scala Roberto scala Ugo  Schettino Lucia  Seghizzi Paolo  Soccol Marasca Ermínia Sormani Antonio Sperandio Balconi Jane Springborn Radina  Stoica Laurentiu Storto Ivana  Testa Floriana Toniolo Kuhn M. do Carmo Traettino Marisa Tufano Ilia Urbani Maria Gabriela  Van Der Maden Marijcke  Vanfiori Eugenio Vassetti Sandra Vecchione Daniela Vella Generoso Verio Francesco Vescovi Valentina  Vetrano Marzia  Vianello Claudia Villani Paolo Vitiello Raffaella  Vitolo Marina Yagües Pepe La mostra internazionale del piccolo formato Ventiperventi nasce dall’idea di rilettura in chiave contemporanea di quella che era la tradizione delle “riggiole”, mattonelle maiolicate di scuola napoletana formato 20x20, che, nei secoli passati decoravano le case cittadine da quelle reali a quelle più popolari ed é proprio in queste ultime che si palesavano le soluzioni più creative, visto che si adoperavano gli “scarti” di produzione. Come risultato un collage di bellezza, creatività, unicità e diversità. Da qui quindi la necessità di far dialogare linguaggi diversi, creatività diverse, culture diverse, autori diversi. Ventiperventi é un box metalinguistico della cultura visiva pop del ventunesimo secolo e così resterà negli anni. Tutti in dialogo e al confronto con tutti. Totalità e unicità.  La manifestazione avrà quindi uno spazio fisico che sarà la sede di Lineadarte Officina Creativa sita nel Centro Antico di Napoli in Via San Paolo 31 ed uno spazio virtuale che sarà www.ventiperventi.org .   Il nostro più sentito ringraziamento va ai 150 artisti che anche in questa XI edizione hanno voluto omaggiarci della loro presenza.   In attesa della prossima e stimolante edizione invitiamo tutti di godere appieno di ogni singola opera presente in questo catalogo           Grazie a tutti di cuore  Gennaro Ippolito e Giovanna Donnarumma   La mostra sarà visitabile presso Lineadarte Officina Creativa, lunedì, mercoledì e venerdì  dalle 17:00 alle 20:00 (possono variare, verificare sempre via telefono) ed in nostop su www.ventiperventi.org Infoline: info@lineadarte-officinacreativa.org - 3275849181 oppure 3342839785 [video width="1080" height="1080" mp4="https://www.lineadarte-officinacreativa.org/loc/wp-content/uploads/2019/10/20x20-2019-mettici-la-faccia-lineadarte.mp4" poster="https://www.lineadarte-officinacreativa.org/loc/wp-content/uploads/2019/10/20x20-rewind-1.jpg"][/video]  

Biennale del libro d’artista Vª edizione


5-20 luglio 2019
Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore – Sala della biblioteca 
VERNISSAGE VENERDI 5 LUGLIO ORE 16.30
La Biennale del libro d’artista è una manifestazione curata e ideata da Gennaro Ippolito e Giovanna Donnarumma , promossa da Lineadarte Officina Creativa in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli, per la promozione e divulgazione del media libro d’artista, si propone di far emergere quella che è oggi la pratica del libro d’artista in ambito nazionale ed internazionale. 
Presenti alla manifestazione oltre 400 ARTISTI , provenienti dai cinque continenti. 
Attualmente la Biennale del Libro d’artista è la più importante manifestazione del genere in Italia .
In esposizione: mail art, fanzine, unique, libri oggetto, libri muti, poesia visiva, ebook multimediali e non , taccuini d’artista, box d’artista. Arte libera per una libera manifestazione , che ha scelto come palcoscenico la città di Napoli , anche per questa V edizione . 
In questa edizione saranno ospiti il libro collettivo “ONDA SONORA” a cura di Ruggero Maggi.
©Archivio Internazionale ”TACCUINI D’ARTISTA” di Donato Di Poce
Grupo Gralha Azul
Artisti ospiti Mail Art Project  TRENTATRE PIU’ 5 Edizione a cura di Antonio Conte
I giovani allievi dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli del corso “ Tecnologia della carta e dei materiali”  diretto dalla professoressa Nicca Iovinella 
PROGRAMMA
05 LUGLIOApertura dell’esposizione ORE 16.30interverranno:  Giovanna Donnarumma, Gennaro Ippolito, Calogero Barba, Ruggero Maggi
performance di Ina Ripari “La baccante”
Lucia Longo“I monologhi di Eco
Presentazione del Catalogo della V edizione
12 LUGLIO“Giocare con i libri” ORE 10.00Gioielli letterari di Anna Maria Scocozza Imparare una nuova tecnica creativa che invita a guardare gli “scarti” in un’ottica di” rinascita creativa”, ed a realizzare originali bijoux di design contemporaneo ed ecosostenibile.I Gioielli letterari sono realizzati con le pagine di vecchi libri che, con semplici piegature, tagli, attorcigliamento della carta, diventano originali monili (orecchini, spille, ecc.).Un approccio mentale divertente e facile, che introduce anche alla filatura della carta, altrimenti destinata al macero (quotidiani, riviste, volantini ecc.).
PRESSO Lineadarte Officina Creativa | Via San Paolo ai Tribunali 31  Napoli
20 LUGLIOORE 17intervento critico/poetico di Donato Di Poce (Poeta e Critico d’Arte) che illustrerà il progetto del suo ©Archivio Internazionale Taccuini d’Artista e Poetry Boxcon lettura di alcuni testi poetici.
performance di Ina Ripari Mariano Bellarosa
ARTISTI PROTAGONISTI
Artisti della Biennale del libro d’artista
_guroga  | Abbondi Paola  | Abenante Arianna |  Adamo Flora | Agostini Laura |Alarcón Echenique Felipe | Anastasiou Ioannis | Antolini Pietro | Ardillo Letizia |Argentino Monica | Argiolas Andreina | Aspide Aurora | Assenza Valentina | BacciGraziani Lido | Baldassarre Raffaella | Baldassini Paola | Balzano Ciro |  BarbaCalogero | Barba Vincenzo | Barna Fabiola | Basso Marcella | Battaglia Xante | Bertulli Elisabetta | Bevilacqua Marco | Bologna Tiziana | Bonanno Giovanni |Bongiovanni Daniele | Bornancin Gloria | Bossi Cecilia | Bracati Domenico |Branella Isabella | Bucci Rossana | Buggio Annunziata | Buratti Marina | CaccavaleAlfonso | Calì Marzia | Cammarella Maria Vittoria | Capacchione Annamaria  |Capiluppi Silvia | Caporaso Angela | Carbone Antonio | Carotenuto Umberto |Cavicchini Sofia | Cecere Rosaria | Cenci Fabiola | Cerella Patrizia | CerretoRossella | Charif Khalil | Charif Jane | Chionna Daniela | Ciaffi Isabella | CiprianiElettra | Claudia Umpierrez | Cobàs ( Carchini ) Mario | Cognigni Anna Maria |Contardi Sara | Conte Antonio | Coppola Anna | Correnti Enzo | Courto Laurence |Cozza Maria Rosaria | Credidio Maria | Cutolo Anna Maria | Cuzzocrea Antonella |D’Alessandro Bruna | D’Antonio Antonio | Desogus Marina | Di Caterino Domenico | Di Martino Maurizio | Di Miceli Lucia | Diotallevi Marcello | Di pasquale Simona |Di Trani Gabriella | Dokudowicz Majka | Donnarumma Giovanna | Emily Joe | Ermilli (Compagnia dello Zukkero) Alessandra | Esposito Maurizio | Farina Cinzia | Farinelli Riccardo | Feleppa Federica | Feoli Ilaria | Ferraro Ivana | FestaFrancesco | Fidentea Piera | Filizzola Giuseppina  | Minedi Gabi + Patrizio Maria |Galassi Ivo | Gallo Francesco | Gancie Rosalie | Giacobbe Luca | Giunta Salvatore |Graziani Lido Mario | Grimaldi Maria Priya | Grittani Dora | Groccia Giuseppina Irene | Guarino Carla | Gubinelli Paolo | Iannello Giuse | Ippolito Gennaro |Jandolo Benedetta | Khalil Charif | Lambitelli Paola | Landucci Beatrice | LavagniniGloria Veronica | Leonardi Silvana | Liccardo Stefania | Liuzzi Oronzo | Lo Russo Cinzia | Longo Lucia | Lopez Muro Maya | Lovati Veronica | Maggi Ruggero | Maha Caetano | Maione Giuseppe | Maisto Alessandra | Mammina Sergio | Mancini Fernanda | Manna Maria | Marsigliotti Emanuele | Martone Giordano | MasoniAnna Maria | Mastrogiacomo Pasquale | Matrone Francesco | Medda Maria Grazia | Meisner Judith | Menerella Clara | Michelotti Monica | Micocci Roberta | Mingaleev (Мингалеев) Marat (Марат) | Mitrano Annalisa | Molinari Mauro | Molinari Patrizia |Montagnani Gianremo alias MORE | Monti Alessandro | Morell Francis | MoroAlbino | Nery Maria | Pacifico Maya | Pál Csaba | Paljocha Joanna | Panella Franco | Paoli Linda | Parentela Claudio | Patrikiou Stefania Anastasia | Patti Enzo |Pellarin Sandro | Piano Ivan | Pollidori Teresa | Pompeu Chica | Pompeu deCamargo Francisca Paula | Presotto Nadia | Prota – Giurleo Antonella | PruontoDario | Puzzo Luciano | Quintavalle Rebecca | Raft Franquilandia | Renna Nicola |Riggi Giuseppina | Ripandelli Giulia | Ripari Ina | Rocchia Églantine | RomanoMario | Romitelli Maria Teresa | Romualdo Luciano | Ruggiero Giovanni |Saedaway Maha | Sala Silvia | Sansone Gino (Luigi) | Sark Paul | SassanelliAntonella  | Saviano Agostino | Scala Roberto | Scocozza Anna Maria |Scognamiglio Marina | Serafini Eugenia | Sforza Antonella | Soccol Ermínia Marasca | Soriato Luciana | Sormani Antonio | Springborn Radina | Stilo Sofia |Storto Ivana | Tafolla Rodríguez Albertina | Tarabusi Ginevra | Tornaghi Micaela | Treno Luigi |Tsitsela Katerina | Tufano Ilia (Ersilia) | Turrini Stefano | Ugolini Livia | Urso Ivana | Vallini Diana Isa | Van Wichelen Nancy | Vanacore Romana | Vanacore Vittorio |Vargas Marize | Vecchio Sonia | Vianello Claudia | Vitiello Raffaella | VivianoMarilù | Xaxa Odile | Zaffarano Gaia Lucrezia | Zampieri Oriano
Artisti progetto ONDA SONORA di Ruggero Maggi
Lorenzo Alagio | Salvatore Anelli | Francesco Aprile | Franco Ballabeni |Calogero Barba – Vincenzo Barba – Giuseppina Riggi | Piergiorgio Baroldi | Vittore Baroni |Carla Bertola – Alberto Vitacchio | Rovena Bocci | Mariella Bogliacino – Fernando Montà |Giovanni Bonanno | Silvia Capiluppi | Bruno Cassaglia | Pino Chimenti | Natale Cuciniello |Giampietro Cudin | Teo De Palma | Concetta De Pasquale | Adolfina De Stefani – Antonello Mantovani |Giuseppe Denti | Anna Maria Di Ciommo | Franco Di Pede | Marcello Diotallevi |Rita Esposito – Daniele Galdiero | Gretel Fehr | Giuseppe Filardi | Alessandra Finzi |Claudio Grandinetti | Paolo Gubinelli | Peter Hide 311065 – Isabella Rigamonti | Franca Lanni |Alfonso Lentini | Silvia Lepore | Livia Liverani | Ruggero Maggi |Gianfranco Maggio – Monica Scardecchia | Loredana Manciati | Ruggero Marrani |Maria Grazia Martina | Fabrizio Martinelli | Gianni Marussi | Lorenzo Menguzzato | Lucia Paese |Pupi Perati | Marisa Pezzoli | Tiziana Priori – Simonetta Chierici | Antonella Prota Giurleo |Mario Quadraroli – Daniela Gorla Fossa | Carla Rigato | Marco Rizzo | Cesare Serafino | Elena Sevi |Lucia Spagnuolo | Ilaria Sperotto | Nello Teodori | Ernesto Terlizzi | Roberto Testori | topylabrys
©Archivio Internazionale ”TACCUINI D’ARTISTA” di Donato Di Poce
Alunni Scuola Media Capistrello | Antonucci Alessandro | Apostolo |Baj Marco | Barone Nino | Bencini Ennio | Boschi Anna | Casiraghy Alberto | Colnaghi Franco | Corsitto Carmela | Crisanti Giulio | De Santis Scipioni Fabio | Di Poce Donato | Dossi Fausta | Farina Cinzia |Gabriele Sergio | Gismondi Federico | Izumi Oki | Lauria Anna | Lentini Alfonso |Lorandi Tania | Magnabosco Nadia | Marra Max |Martin Monica | Mesch Maria | Miglietta Enza | Milot Mirashi Alfred |Minedi Gabi + Patrizio Maria | Orazio Gaetano | Pace Achille | Pacifico Maya | Prota Giurleo Antonella | Ragozzino Luciano | ReaMauro | Ronzoni Giovanni | Rosi Chiara | Sangermano Paolo | SantoliLeonardo | Sbarbati Stefania | Schatz Evelina | Sinisi Franco | TalòRaffaello | Tamegaya Fumiyo | Zola Betty
Grupo Gralha Azul
Araújo, Darmeli | Marasca Soccol Ermínia | Sperandio Balconi  Jane | Gutierrez Luiza | Ecker Koehler Jeanete | Kronbauer Jussara Leite | Presotto  Vera | Luzzatto Tania | Fogliato Lima Therezinha | Damasceno Ferreira Maria Julieta | Caruso  Mara | Caetano Sirlei | Toniolo Kuhn Maria do Carmo | Bergamin Marithê 
Libro collettivo donne “Presenze”
Caporaso Angela | Bossi Cecilia | Fatone Nunzia | Mabi Col 
Libro collettivo donne “Musica divina”
Bilar Lucia| Bossi Cecilia | Carcaro Mirta | | Di Palma Renata | MabiCol | Toffolon Paola
Libro collettivo
Caccavale Alfonso | D’Antonio Antonio 
Artisti ospiti Mail Art Project  TRENTATRE PIU 5 Edizione
di Antonio Conte
Bacchilega Anna | Bana Sabela |  Baroni Vittore | Basin Ilya Semenenko | Baudet Richard |  Beeke Lutz | Besozzi Alejandra | Biral Lucia | Bressa Carmen |  Bossi Cecilia | Bulla Valeria | Caccavale Alfonso | Cazzaro Maria Teresa | Cohen Ryosuke |    Colella Angelo Nge | Conte Antonio | Correnti Enzo | Brhuno Waam Mru Debenedetti | De Marchi Antonio |  Di Palma Renata | Farina Cinzia | Fierens Luc | Finazzi Mimicha | Follin Maurizio | Fuhrmann Thorsten |  Guerra Valentina | Guroga | Venezuela Alexandru Jakabházi | Jakabhazi Eduard | Kata Marosi | Ildiko Bir | Leti Vanna | Lentini Alfonso | Limongelli Pierpaolo | Lo Gerfo Mariano |  Longo Lucia | Lopez Muro Maya | Luigetti Serse | Ma Rea | Mabi Col | Marcuse Morice | Martell Rebecca | Masiello Annamaria | Mastromauro Daniela | Meral Agar | Neri Barbara | Pennacchi Walter | Patrickt Joey | Patrone Gennaro |   Paz hilada | Piroska Hoervath | Piscitelli Luca | Poclage Poul | Ripari Ina | Romualdo Luciano | Aranyi Sandor | Sassanelli Antonella| Sanseruerino Sergio | Scala Roberto | Schumacker Lars | Storto Ivana | Strada Giovanni e Renata |Untzilla Mikel | Vanfiori Eugenio |  Velasco Stella Maris | Verdi Raj | Vesovic Dragana | Valle Antonio 
Dal 5 luglio al 20 luglio 2019
LUOGO: Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore
INDIRIZZO: piazza S. Domenico Maggiore -Napoli
ORARI: dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 18:30
ENTI PROMOTORI:
LineaDarte Officina Creativa

IN COLLABORAZIONE:
Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli



Mito su Mito | Vedi Napoli Personale di Xante Battaglia


Mito su Mito | Vedi Napoli
Personale di Xante Battaglia
10 novembre | 3 dicembre 2018
Sabato 10 novembre ore 18 presso LineaDarte Officina Creativa via San Paolo 31, Napoli

 “Mito su Mito | Vedi Napoli esposizione promossa da LineaDarte Officina Creativa, curata da Giovanna Donnarumma e Gennaro Ippolito e Xante Battaglia.

Il viaggio espositivo di un’artista che in ventitré opere ci racconta un percorso visivo fatto di arcaicità e modernità attraverso la stilizzazione e ripetizione di un’icona femminile, la “grande madre”, da cui tutto trae origine come congiunzione tra passato e futuro tra sacro e profano. Colore, segno, gesto, si fondono in un unicum. 
Ne emerge una visione della realtà che ha solide radici di una cultura popolare che discende dalla sua Calabria  … da questa essenza pop ascende irrompente nel contemporaneo, restituendoci un’armonica caotica sinfonica visione, ricordando le parole di Carl Gustav Jung « In ogni caos c'è un cosmo, in ogni disordine un ordine segreto».
 Un viaggio che accompagna il fruitore in un percorso di consapevoli contraddizioni dove passionalità e razionalità sono i protagonisti dove intese sintonie creative accolgono grandi capacità tecniche.
Il Maestro rende omaggio a Napoli con una serie di opere che celebrano le bellezze di Napoli e della Campania attraverso icone simbolo del nostro territorio, infatti, sono state utilizzati cartoni di pizze da esporto con impressi simboli della napoletanità. 




Xante Battaglia, pittore e scultore italiano nato a Gioia Tauro nel 1943. E‘ uno dei più importanti artisti internazionali viventi, le sue "velate" sono famose quanto i tagli di Fontana, gli impacchettamenti di Christo, le Marylin di Warhol e i linguaggi illustrativi di Haring. Ai più l‘artista è conosciuto come l‘interprete del post arcaico proprio perché da vita alla figura femminile, alla Grande Madre che ha dato origine all‘universo ed esso sostiene.
Titolare della prima cattedra di pittura nell’Accademia di Belle Arti di Brera, e già concorrente alla direzione della stessa Alta Istituzione Italiana. È artista poliedrico ed eccentrico tanto da demistificare continuamente i Poteri compreso il suo eventuale, proprio per l’affettività comportamentale artistica nel sociale tutto. Il Maestro da oltre trent’anni anticipa gli avvenimenti. Gli Storici dell’Arte di Fama Internazionale gli hanno dedicato 10 libri: Pierre Restany, Gregory Battcock, Michel Tapiè, Thomas M.Messer, Carlo Franza, Giulio Carlo Argan , Luigi Carluccio, Franco Passoni, Rossana Bossaglia, Caterina Coluccio, Bruno Zevi, Dino Buzzati, Silvio Ceccato, Genevieve Olivier, William Zimmer, Gabriele Mandel. La mostra evento “Da Brera a Brera, andata e ritorno con sosta al Pac”, è una mostra happening roboante e interventista di Xante Battaglia che si struttura in due fasi, la prima in corso nella sede della Fondazione con opere storiche, la seconda con la presenza della sua rolls royce, icona demistificata,che si inserisce nel progetto “Famiglia Margini Street”, promosso dall’Associazione Famiglia Margini di Milano per la mostra “Street Art Sweet Art” al PAC di Milano. All’inaugurazione di mercoledì 7 marzo interverrà l’illustre Prof. Carlo Franza storico dell’arte di fama internazionale, ci sarà la presenza dell’artista Xante Battaglia che firmerà la cartolina commemorativa, e la partecipazione di intellettuali italiani e stranieri, unitamente a collezionisti e amici. Scrive Carlo Franza: “ E’ partito dall’Accademia di Brera dove insegna, ha fatto il giro del mondo, e vi ritorna dove riprende l’insegnamento dopo una lunga vacanza studio, malgrado qualche suo collega artista sovieticamente lo voleva già trasferito d’ufficio (persino Renato Farina aveva scritto su Libero che andava cacciato un altro vertice). Invece Xante Battaglia riprende il suo semestre regolarmente, dopo aver sostato al Pac in occasione della mostra Street Art Sweet Art. Eccolo l’artista più creativo d’Italia, Xante Battaglia, che dopo aver dato “addio all’Italia” vi ritorna da turista con la sua Rolls Royce graffitata con bombolette spray di svariati colori, operando così una demistificazione non solo su i viaggi-vacanze ma anche sulle macchine divenute oggi veri e proprio status symbol. Lo trovate con la sua Rolls Royce, ma proprio sua, giacché avuta in cambio di opere, proprio all’entrata del Pac, e dunque opera vivente in un contesto globale di mostra qual è l’arte di strada che viene messa rivoluzionariamente in esposizione. Con la sua arte Xante Battaglia azzera tutto e tutti, e con la sua arte opera una ricostruzione dell’universo, del mondo e delle cose, così come ha fatto con la Rolls Royce divenuta icona della civiltà delle macchine. Proprio perché Xante Battaglia è l’iniziatore di una nuova civiltà, quella senza l’ideologia che spesso avvolge arte e artisti come una pesante cateratta”. Cenni biografici Xante Battaglia è Titolare della prima cattedra di pittura nell’Accademia di Belle Arti di Brera,e già concorrente alla direzione della stessa Alta Istituzione Italiana . E’ artista poliedrico ed eccentrico tanto da demistificare continuamente i Poteri compreso il suo eventuale, proprio per l’affettività comportamentale artistica nel sociale tutto. Il Maestro da oltre trent’anni anticipa gli avvenimenti. Gli Storici dell’Arte di Fama Internazionale gli hanno dedicato 10 libri: Pierre Restany, Gregory Battcock, Michel Tapiè, Thomas M.Messer, Carlo Franza, Giulio Carlo Argan, Luigi Carluccio, Franco Passoni, Rossana Bossaglia, Caterina Coluccio, Bruno Zevi, Dino Buzzati, Silvio Ceccato, Genevieve Olivier, William Zimmer, Gabriele Mandel.




Scheda riassuntiva

Mito su Mito | Vedi Napoli - Personale di Xante Battaglia
Napoli – dal 10 novembre al 3 dicembre 2018
LineaDarte Officina Creativa
Via San Paolo ai tribunali, 31 Napoli
3275849181- 3342839785
Mito su Mito | Vedi Napoli - Personale di Xante Battaglia
orario: lun-ven: 16: 30 - 19:00 | sab: solo su appuntamento
(possono variare, verificare sempre via telefono)
vernissage: sabato 10 novembre 2018. ore 18.00
curatori:, Giovanna Donnarumma, Gennaro Ippolito, Xante Battaglia
autori: Xante Battaglia
genere: arte contemporanea, serata – evento, personale

Per informazioni
  • Telefono: 3275849181
    Email: lineadarte@gmail.com
    Sito Web: http://www.lineadarte-officinacreativa.org


Pubblicità